Pagine

21 febbraio 2013

Una mattina ad Avellino

Sono partita da casa con occhiali da sole e giacca sbottonata, ma a Monteforte la splendida aria di primavera  è sparita, lasciando il posto alla nebbia e promettendomi una passeggiata poco piacevole.

Sul Corso di Avellino regnavano pace e tranquilità.
Solo i coriandoli sui mattoni facevano ricordare la festa di qualche giorno fa. Mi è piaciuta la prospettiva del corso


e anche la prospettiva di pergolato in Piazza Kennedy


Ma poi mi sono trovata in un posto con paesaggio urbanistico da da non perdere! Le case, cresciute una sopra l'altra, di diverse misure e proporzioni, messe in un strano ordine che sembrava più il disordine, e sopra di tutto - il campanile... Chi sa dove sta la chiesa e la sua entrata... è da scoprire la prossima volta.


Ciao, Avellino, alla prossima!



Nessun commento:

Posta un commento